Palermo | 13/12/2017 | 18:03:56
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Si avvicina il giorno dell'inaugurazione del Centro Diurno Aggregativo Anziani

Maurizio Artale: «sono trascorsi 14 anni da quando abbiamo ricevuto in donazione il mulino del sale e avere realizzato quanto ci eravamo prefissati»

data articolo 28/10/2016 autore Maurizio Artale categoria articolo COMUNICATI
 
torna indietro
Si avvicina il giorno dell'inaugurazione del Centro Diurno Aggregativo Anziani
L'ex mulino del sale a Brancaccio che verrą inaugurato a breve come Centro aggregativo anziani

Ci sono momenti nei quali in modo ancora più forte siamo chiamati a tenere fisso lo sguardo sulla misericordia per diventare noi stessi segno efficace dell’agire del Padre. È per questo che ho indetto un Giubileo Straordinario della Misericordia come tempo favorevole per la Chiesa, perché renda più forte ed efficace la testimonianza dei credenti.
(Tratto da Misericordiae Vultus BOLLA DI INDIZIONE DEL GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA MISERICORDIA)

Ex mulino a BrancaccioSi avvicina il giorno dell’inaugurazione del Centro diurno aggregativo per anziani intitolato al Beato Giuseppe Puglisi, a San Giovanni Paolo II e a Santa Rosa Pia Venerini come opera della Misericordia in ricordo del Giubileo indetto da Papa Francesco.

Sorgerà nei locali del vecchio mulino del sale di Brancaccio, di proprietà del Centro di Accoglienza Padre Nostro fondato dal Beato Giuseppe Puglisi, il centro diurno, intitolato a San Giovanni Paolo II, verrà inaugurato da Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo, dalla madre provinciale delle missionarie di Santa Rosa Pie Venerini, Suor Enrica Giovannini, e da Mons. Luciano Giovannetti, vescovo emerito di Fiesole e Presidente della Fondazione Giovanni Paolo II che da anni collabora con il Centro di Accoglienza Padre Nostro e dai fratelli del Beato Giuseppe Puglisi Gaetano e Francesco.
Già prima che ci conoscessimo con la Fondazione Giovanni Paolo II, avevamo intitolato il Centro Aggregativo Diurno Anziani a Papa Giovanni Paolo II poi proclamato Santo.
Brancaccio crocevia di Beati e santi. Già il "centro polivalente sportivo" era stato intitolato dal Centro a San Massimiliano Kolbe (Le missionarie dell'IMMACOLATA DI PADRE KOLBE di Bologna avevano donato, sia il terreno dove è sorto il Centro polivalente sportivo che la loro quota-parte di proprietà dell’ex Mulino del sale insieme ad altri 35 proprietari).

Questo Centro di Accoglienza diurno anziani sarà Dedicato come "Monumento della Misericordia", così come aveva indicato Papa Francesco durante la Veglia di preghiera del 2 aprile 2016 a Piazza San Pietro.
Già oggi si è proceduto a smontare il ponteggio che è servito alla ristrutturazione della facciata del Mulino del sale.
Sulla ciminiera che sovrasta l’ex Mulino, la statua del Beato Giuseppe Puglisi e la statua di San Gaetano, sarà applicato il Simbolo del Giubileo della Misericordia (MISERICODIAE VULTUS) realizzato dall’artista e volontaria del Centro di Accoglienza Padre Nostro, Grazia Pernice, che già aveva realizzato la statua posta nel 2005 davanti il Mulino e il medaglione posto nel luogo del martirio del Beato Giuseppe Puglisi a Piazzale Anita Garibaldi.
Sono trascorsi 14 anni da quando abbiamo ricevuto in donazione il mulino del sale e avere realizzato quanto ci eravamo prefissati è il segno tangibile che con l’impegno e la fiducia nella Santa Provvidenza, si possono realizzare i sogni di ognuno di noi.
Un ulteriore passo in avanti si sta compiendo nella realizzazione della Brancaccio sognata dal nostro fondatore.
In questi 14 anni non sono mancate le difficoltà i momenti di sconforto e sfiducia verso il prossimo (tante volte il cantiere è stato oggetto di furti e vandalismo) ma guardando fisso il volto sorridente del Beato Giuseppe Puglisi, abbiamo compreso che ce la potevamo fare.

La nostra presenza nel territorio, amato dal Beato Giuseppe Puglisi, ci ha dato la forza di continuare a lottare per la gente che vi abita. Non siamo mai indietreggiati di un solo passo, abbiamo, tenuto fede ad una promessa-giuramento fatto 23 anni fa a quel piccolo prete di borgata che con la sua vita ha testimoniato l’amore a Cristo Risorto e alla Sua Chiesa, diventandone uno dei suoi figli e testimone credibile.

Maurizio Artale
Presidente

tag inaugurazione tag mulino tag centro aggregativo anziani segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
       

ARTICOLI CORRELATI
articolo correlato Inaugurazione del Centro diurno per anziani di Brancaccio
Il 21 aprile alle ore 12.00 l'Arcivescovo di Palermo, Mons. Corrado Lorefice, benedirą la struttura
21/04/2017