Palermo | 20/07/2019 | 03:15:07
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Vandalizzato ancora una volta il monumento di piazzale Anita Garibaldi in memoria del Beato Giuseppe Puglisi

I soliti noti hanno rotto un lampioncino che illumina il giardino

data articolo 30/10/2016 autore Maurizio Artale categoria articolo COMUNICATI
 
torna indietro
Il lampioncino rotto che illumina il giardino del Beato Puglisi a piazzale Anita Garibaldi
Il lampioncino rotto che illumina il giardino del Beato Puglisi a piazzale Anita Garibaldi

Questo pomeriggio un gruppo di pellegrini guidato da don Pino, parroco del Duomo di Polistena, ha visitato la casa-museo del Beato Giuseppe Puglisi e, successivamente, ha celebrato la Santa Messa. Con grande rammarico hanno notato lo stato di abbandono in cui versa piazzale Anita Garibaldi. Ancora l’Assessore Marino non ritiene opportuno né dimettersi, viste le sue ultime dichiarazioni, né provvedere a tenere pulito e decoroso il luogo del martirio del Beato Puglisi.
Successivamente abbiamo accompagnato il gruppo al Centro Polivalente Sportivo di via San Ciro, al teatro Brancaccio e al Centro di Accoglienza Padre Nostro e, complice l’ora solare, hanno trovato le strade di Brancaccio totalmente al buio. Da una parte sfoggiamo "le vie dei tesori" e il percorso arabo-normanno e dall’altra non sappiamo valorizzare la Grazia che Dio ha mandato con il martirio del Beato Giuseppe Puglisi alla città di Palermo.

Caro Sindaco, ai pellegrini di Polistena non è sembrato che "Palermo è Brancaccio" e "Brancaccio è Palermo". Continuano ad essere vani i nostri appelli per migliorare la qualità della vita di Brancaccio e di quanti ci abitano. Peccato che il Presidente della Repubblica, On. Sergio Mattarella, non abbia fatto una visita nei luoghi del Beato Puglisi, che con suo fratello ha condiviso una morte cruenta per mano mafiosa, per constatare lo stato di abbandono in cui versano.

Maurizio Artale
Presidente

P.S. le foto postate in questo articolo non sono venute buie, ma vi mostrano il buio che opprime i cittadini palermitani di Brancaccio, costretti a camminare con l’ausilio della luce emanata del proprio telefono cellulare.

ALLEGATI

allegatoGiornale di Sicilia - Centro Padre Nostro nel degrado. Scattano bonifica e lavori Amg [152]

allegatoGiornale di Sicilia - Brancaccio, al buio i luoghi della memoria di Padre Puglisi [274]

allegatoMeridionews - Piazza Anita Garibaldi, ancora polemiche Artale-Marino «Pulizia ordinaria mai a regime», «Ne parli con me» [212]

allegatoGiornale del Mediterraneo - 'Palermo č Brancaccio'! Ma, 'Brancaccio č Palermo'? [155]

tag cronaca tag atti vandalici tag p.le anita garibaldi segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
galleria fotografica GALLERIA FOTOGRAFICA