Palermo | 23/06/2018 | 02:41:32
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Il cartone animato "La stella di Andra e Tati" proiettato al Teatro Brancaccio alla presenza delle sorelle Bucci

Primo cartone animato per bambini sul tema della shoah che racconta la storia di Andra e Tatiana Bucci (VIDEO testimonianze sorelle Bucci)

data articolo 29/05/2018 autore Roberto La Barbera categoria articolo INIZIATIVE
 
torna indietro
Il cartone animato 'La stella di Andra e Tati' verrà proiettato al Teatro Brancaccio alla presenza delle sorelle Bucci
Foto ricordo della giornata con le sorelle Bucci al Centro Padre Nostro

Giovedì 31 maggio alle ore 18.00, presso il Teatro Brancaccio (Auditorium Comunale "Giuseppe Di Matteo") in via San Ciro 15, abbiamo assistito alla proiezione del cartone animato sulla Shoah "La Stella di Andra e Tati", prodotto da Rai Ragazzi con Larcadarte (diretto da Rosalba Vitellaro) in collaborazione con il MIUR.
Il cartone, primo prodotto televisivo per bambini sul tema della Shoah, durato 30 minuti, racconta la vera storia di Andra e Tatiana Bucci, deportate ad Auschwitz all'età di 4 e 6 anni, ricongiunte con i propri genitori alcuni anni dopo la fine della guerra. Le modalità del racconto, le ambientazioni e i testi sono estremamente rigorosi, grazie anche alla consulenza storica del direttore della Fondazione Museo Della Shoah Marcello Pezzetti.
Il cartone ha ricevuto il patrocinio dell’IHRA (International Holocaust Remembrance Alliance) e di UNICEF Italia.

La proiezione, che ha gaduto della presenza delle sorelle Bucci, è stata applaudita ripetutamente dai presenti in sala durante la proiezione per le tante emozioni scaturite dalle scene del cartone animato. Presenti tante famiglie con bambini in occasione di questa straordinaria testimonianza di storia che ha riguardato e ancora oggi riguarda l'umanità.

Non sono mancanti i momenti di commozione durante gli interventi post-proiezione: «ricordo ancora il gelo che provai quando con Antonio Di Liberto andammo ad Auschwitz e ci fecero vedere come le persone venivano introdotte nei forni crematori» - racconta Maurizio Artale - mimando la scena e descrivendo il rumore del ferro che il carrello emetteva nel suo scorrere dentro il forno; «Quando accompagnamo alcuni gruppi è sempre molto difficile entrare nel campo, il tempo per noi si ferma e si torna indietro» - dice Tatiana Bucci. Rosalba Vitellaro, de Larcadarte, ha ringraziato il Centro di Accoglienza Padre Nostro con poche e semplici parole: «qui ci sentiamo in famiglia», e ha ricordato la collaborazione con il Centro fondato dal Beato Giuseppe Puglisi, proprio per la collaborazione nella produzione del cartone animato "la missione di 3P" ispirato alla vita di Puglisi.
Non è mancanto un momento divertente durante il dibattito, nell'osservare lo stupore di una bambina che aveva chiesto alle sorelle Bucci se fosse vero che avessero un numero tatuato sul braccio, con conseguente stupore della piccola nel constatarlo personalmente.

Questo è quello che abbiamo sintetizzato in questo breve articolo, ma vi consigliamo di guardare il video con le testimonianze delle sorelle Bucci e gli interventi di Maurizio Artale e delle autrici del cartone animato.

ALLEGATI

allegatoMeridionews - Andra e Tati, dall’incubo di Birkenau a Palermo «Non si dimentica mai, è un continuo tornare lì» [8]

allegatoSi24 - Auschwitz a Palermo: il racconto e il monito di Andra e Tati [8]

tag shoah tag cartone animato tag andra e tatiana bucci segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
galleria fotografica GALLERIA FOTOGRAFICA