Palermo | 14/10/2019 | 18:40:08
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

╚ morto il fratello di don Pino

Aveva 88 anni, Gaetano Puglisi era il maggiore dei tre

data articolo 02/02/2019 autore Giornale di Sicilia categoria articolo RASSEGNA
 
torna indietro
╚ morto il fratello di don Pino
I due fratelli. Gaetano con Pino Puglisi (foto dal libro di Fulvio Scaglione) - Col Papa. Gaetano Puglisi a settembre

Il regalo più grande lo ha ricevuto il 15 settembre scorso, sul luogo del martirio del fratello tanto amato. Un incrocio di sguardi ed emozioni con papa Francesco, giunto a piazza Anita Garibaldi per visitare la casa-museo del beato don Pino Puglisi nel giorno del 25°anniversario dell’uccisione per mano mafiosa. Se n’è andato all’età di 88 anni Gaetano Puglisi, il più grande dei fratelli del sacerdote palermitano assassinato dalla mafia nel 1993. Una ferita rimasta sempre aperta, un dolore mai rimarginato.

Da bravo fratello maggiore, meccanico esperto e ingegnoso, aveva sostenuto economicamente gli studi in seminario di Pino, sei anni più piccolo, che, pochi mesi dopo essere stato ordinato sacerdote, aveva avuto il privilegio di benedire le nozze di Tanino e Giacoma. «Gaetano ha già riabbracciato con don Pino, il fratello che tanto in vita ha pianto da quando la mafia lo uccise - commenta Maurizio Artale, presidente del Centro di accoglienza Padre Nostro, di cui Gaetano era socio assieme al fratello Franco -. Ora avrà più tempo per giocare e mangiare con Nicolino, un altro fratello morto all’età di 15 anni per una malformazione al cuore. Nessuna suora gli potrà tagliare la corda con cui lui gli portava da mangiare in ospedale di nascosto, come Gaetano raccontava. Suo padre e sua madre sono in festa nel riabbracciare il figlio che li ha aiutati. Egli continuerà a sorriderci da lassù con tutti loro».

Gaetano lascia la moglie Giacoma, sposata nel 1960, con cui ha avuto tre figli. Ha sempre vissuto in provincia di Trapani, tra Castelvetrano e Selinunte, dove aveva una casa estiva in cui il fratello don Pino organizzava periodi di vacanza, colonia, campo estivo e ritiro spirituale per i giovani che seguiva a Palermo. Nel libro scritto da Fulvio Scaglione («Padre Pino Puglisi. Martire di mafia per la prima volta raccontato dai familiari», San Paolo), emerge la tempra di Gaetano e l’umorismo che lo accomunava al fratello beato. I funerali si terranno questa mattina nella chiesa madre di Castelvetrano, in provincia di Trapani.

tag esequie tag gaetano puglisi tag castelvetrano segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
       

ARTICOLI CORRELATI
articolo correlato Ci lascia Gaetano Puglisi, il pi¨ grande dei fratelli di don Pino
Le esequie celebrate sabato 2 febbraio alle ore 10:30 nella Chiesa Madre in piazza Nuova a Castelvetrano
01/02/2019