Palermo | 21/10/2019 | 20:03:10
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Brancaccio-Vaticano, treno di speranza. I ragazzi della media Puglisi dal Papa

data articolo 24/02/2002 autore Giornale di Sicilia categoria articolo RASSEGNA
 
torna indietro
Articolo del Giornale di Sicilia
Articolo del Giornale di Sicilia
Andranno in udienza dal Papa, incontreranno il presidente della Repubblica ed il sindaco di Roma, visiteranno, accompagnati dai rispettivi presidenti, la Camere dei Deputati e il Senato: un soggiorno romano, intenso e significativo per una delegazione di studenti della scuola media dì Brancaccio Padre Pino Puglisi. Si partirà l'otto aprile, rientro una settimana dopo. E proprio nel ricordo della figura del sacerdote, ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993,si sono mobilitati aiuti da più parti. Le Ferrovie dello Stato hanno assicurato un forte sconto sul prezzo del biglietto, il Comune capitolino coprirà le spese dell'alloggio, l'Arciconfraternita di Santa Maria Ogiditria dei siciliani a Roma e il suo primicerio Monsignor Pennini inviteranno un paio di volte a pranzo i 55 ragazzi della "Puglisi" che andranno in viaggio accompagnati dal preside e dal professore di religione Domenico Buccheri, promotore ed organizzatore dell'iniziativa. Per aprire l'iniziativa al territorio sarà possibile partecipare, a proprie spesa, anche per i familiari. "Siamo grati a tutti quelli che stanno contribuendo a dare un aiuto economico ai nostri ragazzi, molti dei quali non possono permettersi; di sostenere il costo del viaggio. Speriamo che anche la nostra amministrazione comunale ci dia una mano" auspica Gaetano Pagano, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo Padre Pino Puglisi, che aggiunge: "L'educazione alla legalità degli studenti, in una realtà come quella del nostro quartiere, passa soprattutto attraverso l'instaurarsi di un rapporto "affettivo" con le istituzioni: è significativo, quindi, incontrare il Pontefice e poi andare a trovare nella sua sede ufflciale il Presidente Ciampi a distanza di un paio di anni da quando venne ad inaugurare la nostra scuola. La stessa scuola per cui a lungo combattè il sacerdote ucciso. Sarà un vero tour de force, ma certamente emozionante, il soggiorno a Roma degli studenti. Il dieci aprile saranno in udienza generale dal Papa, assieme ad altre centinaia di persone ma con un occhio di riguardo: alla fine ad una decina di giovani sarà consentito di avvicinarsi per salutare e scambiare qualche parola con Giovanni Paolo II. Due giorni dopo, sarà la volta di un incontro con il presidente della Camera Pierferdinando Casini e, al pomeriggio, di una visita al Campidoglio da Walter Veltroni. Il 13 aprile tappa al Senato, mentre, l'incontro con Azeglio Ciampi, dato per sicuro, attende solo la conferma della data. Filippo Paci

segnala pagina Segnala