Palermo | 22/09/2018 | 23:30:10
Pagina Facebook Pagina Youtube Google Plus Google Plus
Centro di Accoglienza Padre Nostro - ETS
Fondato dal Beato Giuseppe Puglisi il 16 luglio 1991. Eretto in ente morale con D.M. del 22.09.1999
Centro di Accoglienza Padre Nostro Onlus

Concerto Meditazione "PERCHÈ FORTE COME LA MORTE È L’AMORE"

16 settembre 2018 ore 21.00. Sagrato della Cattedrale di Palermo

data articolo 13/09/2018 autore redazione categoria articolo EVENTI
 
torna indietro
Concerto Meditazione PERCHÈ FORTE COME LA MORTE È L’AMORE
Locandina del concerto meditazione

Il 16 settembre 2018 alle ore 21, sul sagrato della Cattedrale di Palermo, in occasione della visita di Papa Francesco nel XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi, il Centro Diocesano “Beato Giuseppe Puglisi”, in collaborazione con la Fondazione Frammenti di Luce e il Centro di Accoglienza Padre Nostro, presenta il Concerto Meditazione "Perchè forte come la morte è l'Amore"  per soli, coro, orchestra, coreografie, immagini, voci recitanti e testi di A. D’Avenia, M. Luzi, Lia Cerruti, G. Puglisi

Il Concerto-Meditazione aiuta a fare memoria della figura di Padre Pino Puglisi, attingendo alla Parola di Dio, alle sue parole e agli scritti di chi lo ha voluto omaggiare con testi e opere ispirate alla sua vita e di Dio Padre Nostro. È proprio questo intreccio che rispecchia la vita del Beato e che lo ha reso unico agli occhi del Signore e vicino alla gente che a Brancaccio viveva la propria vicenda storica tra sofferenza e speranza.

Le immagini, la coreografia, i testi, la musica e il canto restituiscono simbolicamente Padre Puglisi così come egli è stato, semplice e profondo, colto e umile, uomo e santo. La bellezza delle immagini e delle musiche sono un invito ad alzarci in piedi per percorrere le Vie del Signore tra le vie degli uomini; dicono che l’inferno esiste quando l’esistenza è tinta dei colori della violenza e della morte, ma che l’Amore è più forte della morte e profuma la vita di Eternità.

Il tutto realizzato dalla Fondazione Frammenti di Luce che nasce nell’anno 2002 ed opera nell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto dal 2006; si costituisce in Fondazione nel novembre del 2010 con il preciso scopo di Evangelizzare attraverso i mezzi e le espressioni dell’Arte, desiderando percorrere la Via Pulchritudinis.

Vede impegnati come ideatori e responsabili della Fondazione, una equipe di consacrati che studia, progetta, lavora in un’esperienza di comunione, mettendo la loro competenza e professionalità al servizio del Vangelo: sr. Cristina Alfano, suora francescana alcantarina, insieme ai sacerdoti diocesani don Maurizio Lieggi, don Mario Castellano e don Alessandro Manuele.

La forma di espressione di Frammenti di Luce è il “Concerto Meditazione” un intreccio di testi, musiche, immagini, danza, che attraverso una regia attenta conduce alla contemplazione di quella Bellezza, che può “salvare il mondo”, non perché esteticamente alta, ma perché immersa nella Pienezza di Colui che solo può salvare. Oltre 100 concerti realizzati in diverse città italiane, anche nell'ambito di eventi ecclesiali a carattere nazionale.

Idea, Progetto e Testi 
sr Cristina Alfano, don Maurizio Lieggi, don Mario Castellano
 
Fotografia
Fabio Alfano
 
Voci recitanti 
Alessandro Piscitelli · Sara Barbone
 
Coreografie 
Sabrina Speranza
 
Voce solista 
Sr Cristina Alfano

Coro Frammenti di Luce 
Orchestra della Città di Palermo
 
Direttore 
don Maurizio Lieggi
 
Testi di Alessandro D’Avenia “Ciò che inferno non è” Mario Luzi “Il fiore del dolore” · Lia Cerrito · P. Pino Puglisi
 
Service Audio e Luci
International Sound Franco Locaputo – Paolo Firulli

tag XXV anniversario tag martirio tag padre pino puglisi segnala pagina Segnala commenta articolo
Commenta
       

ARTICOLI CORRELATI
articolo correlato XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi. Presentazione del libro di Fulvio Scaglione 'Padre Pino Puglisi martire di mafia per la prima volta raccontato dai familiari'
Giovedì 20 settembre 2018, ore 18.30, Sala Lavitrano - Palazzo Arcivescovile
17/09/2018
articolo correlato Papa Francesco visita la casa-museo del Beato Giuseppe Puglisi
Foto e Video
17/09/2018
articolo correlato XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi. Inaugurazione dell'aula didattica della casa-museo
Un luogo dove gli studenti della Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado potranno conoscere e approfondire la figura del parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993
13/09/2018
articolo correlato XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi. Il 3 settembre un concerto in sua memoria presso la Casa circondariale "Pagliarelli Antonio Lorusso" di Palermo
Un'iniziativa fortemente voluta dalla Direttrice del carcere D.ssa Francesca Vazzana
02/09/2018
articolo correlato XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi. Inaugurazione di una piscina al Centro Polivalente Sportivo di Brancaccio e l'avvio delle attività estive da parte del Centro di Accoglienza Padre Nostro
La piscina è stata realizzata grazie ad un progetto finanziato dal MIUR alla Direzione Didattica "F. Orestano" in collaborazione con il Centro di Accoglienza Padre Nostro e il Circolo Acli "Padre Pino Puglisi"
29/06/2018
articolo correlato Acli Palermo intitola la sala conferenze al Beato Giuseppe Puglisi nella sua sede storica
Un'iniziativa inserita nel programma delle manifestazioni in occasione del XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi
19/06/2018
articolo correlato XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi. Al via la prima iniziativa: l'inaugurazione degli spogliatoi, delle docce, dei bagni e di una sala incontro al campo sportivo di vicolo Cappello
L'importanza di queste strutture per bambini e ragazzi, che hanno bisogno di luoghi di aggregazione e socializzazione
09/06/2018
articolo correlato 25° Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi
L'Arcidiocesi di Palermo - Centro Diocesano "Beato Giuseppe Puglisi" presenta il programma delle manifestazioni. Le manifestazioni del XXV Anniversario del martirio del Beato Giuseppe Puglisi hanno ricevuto la Medaglia come premio di rappresentanza da parte del Presidente della Repubblica, On. Sergio Mattarella
08/06/2018